P2PTV vs TV

lunedì 8 ottobre 2007

Il Giugno 2009 sancirà la fine della TV analogica, questa infatti la data dopo la quale non si potranno più vendere queste tv analogiche al dettaglio, ma lo switch-off definitivo verso il digitale terrestre si avrà solo nel 2012.
Ma non c'è solo il DTT nel futuro della Tv anzi.
La rete ha visto nascere con più o meno successo diverse piattaforme tecnologiche dai vari contenuti: IPTV, Web Tv, P2PTV ...
Le differenze sono sotanzialemente due: un lato dominato dalla distribuzione privata e protetta dei contenuti video più tradizionali, per la maggior parte forniti dalle grandi major ed dall'altro un universo di contenuto aperto altamente diversificato e dinamico. Le scelte Tecnologiche seguono quelle "filosofiche", quindi si avranno sistemi chiusi e fortemente controllati, accessibili solo tramite i carrier fornitori del servizio, in pratica riconducibile al fornitore della connettività (ad esempio: La mega tv di FastWeb o l'Alice Home TV) e fruibili solo tramite appositi set-top box che si contrappongono a formati aperti e a nuovi standard multipiattaforma, unico requisito la banda larga (YouTube,vedi segnalazioni su dmoz).
Ma altre vie vengono percorse, se infatti con gli attuali mezzi client-server di webcasting è impensabile una produzione realtime di massa (pensiamo alla trasmissione di un evento sportivo), per il notevole numero di server che servirebbero per servire la grossa mole di client,
la nuova frontiera del p2ptv consente di dividere il carico da servire tra i client stessi, diversamente dal video streaming convenzionale il fatto che via siano al più pochi secondi di lag rende l'esperienza molto simile alla TV via cavo.

Oggi i software che consentono di sfruttare questa tecnica sono molti, alcuni ben inseriti nel tessuto del web2.0 e del social networking come Joost (www.joost.com), Babelgum (http://www.babelgum.com), TVUNetworks, CoolStreaming (www.coolstreaming.us), P2Ptv Remote Control (www.p2ptv.orgfree.com), Stooge (questi ultimi aggregatori di streaming) altri più simili a tipiche applicazioni p2p come TVAnts, Sopcast (www.sopcast.com).

Infine ma da non sottovalutare un utile strumento è vcast un videoregistratore digitale programmabile e gratuito!!



fonti:
Punto Informatico
SportStreaming
Democracy Player

risorse e guide:
Guida P2P
Costruisci la tua WebTV
Guida TVAnts
Guida a SopCast

Pubblicato da Fabio inamoR il 10/08/2007 08:34:00 PM  

1 commenti:

Ciao MrBlue..Ho scaricato joost (l'ho visto su tutto gratis) è fantastico!!!

 

Posta un commento