Alias su GMail

sabato 13 ottobre 2007

Il servizio di posta di GMail consente di creare degli alias del proprio indirizzo email, come? Semplice se user è il tuo username e quindi il tuo indirizzo di posta è user@gmail.com basta aggiungere il carattere + seguito dalla parola X che si vuole (anche solo un altro carattere) user+X@gmail.com; così per avere un alias ad esempio da destinare alla posta non sicura bastera utilizzare l'indirizzo: user+spam@gmail.com. In questo modo è possibile creare un numero infinito di indirizzi in un unica casella di posta, e con degli appositi filtri è possibile taggare le email in arrivo semplicemente selezionando l'alias (+X) nel campo destinatario, in modo da poter taggare, o identificare come spam.



Lo sapevi che GMail ignora i punti all'interno dei nomi utente?
Questo è un altro modo molto semplice per creare un alias, infatti per GMail u.s.er@gmail.com e user@gmail.com sono lo stesso indirizzo! Anche qui si possono impostare dei filtri e avere tutti gli indirizzi che si vuole.

Le due features unite insieme consentono una flessibilità incredibile, danno la possibilità ad esempio di creare indizirizzi del tipo user+banca.spese o user+cartacredito.spese in questo modo si possono filtrare gli estratti conto della banca che della cartadicredito sia aggregati che separati.


fonti:
A Consuming Experience
Exploit

Pubblicato da Fabio inamoR il 10/13/2007 11:35:00 AM  

7 commenti:

Questa è davvero un'ottima dritta!!!

 

Non strettamente legato all'articolo ma mi è aumentata la capienza dell'account gmail a 3239 MB.
Sempre più in alto...

 

ma la capienza non aumenta constantemente??
Io sto a 3240MB

 

Ho ripensato all'articolo e credo che contro lo spam queste feature siano un po' blande. Ci vuole poco a tagliare tutto quello che sta dopo un + o un .
Mentre è utile per tutto quello che riguarda filtri e permutazioni.

 

Ho letto stamane un articolo..
pare che stiano incrementando lo spazio disponibile per ogni account

 

è vero non ci vuole molto, pero ricorda che il più delle volte la raccolta delle email da spammare è automatizzata e non credo vi sia uno step di "normalizzazione" degli indirizzi.
Poi se il tuo indirizzo è del tipo nome.congnome e filtri come spam quello nomecognome difficilmente ti possono fregare
^__^

 

Ora sono a quota 3325 MB

 

Posta un commento